Eolico: è scontro tra Comune e società Floew

Il Tar condanna il Municipio di Castiglione Messer Marino per un mancato accesso agli atti

| di riceviamo e pubblichiamo
| Categoria: Attualità
STAMPA

CASTIGLIONE MESSER MARINO - Eolico, è scontro tra Comune e società Floew.

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato Stampa sul diniego del Comune di Castiglione Messer Marino opposto alla richiesta della soc. FLOEW SRL sull’accesso agli atti dei documenti amministrativi inerenti il parco eolico esistente.

 



I giudici del TAR di Pescara, con sentenza n°105/2014, hanno sancito la correttezza dell’operato della soc.
vastese FLOEW SRL, operante nel settore dell’energia, nel richiedere al Comune la visione degli atti
amministrativi con i quali è stato autorizzato il parco eolico ubicato nel Comune di Castiglione Messer
Marino.

Il sindaco, Emilio Di Lizia, e il suo vice, Giulio Petta, o forse viceversa, si erano opposti nel far visionare i
suddetti atti ai rappresentanti della società a seguito di formale richiesta.

La FLOEW reagendo a tale ingiustificato diniego, affiancata dai suoi legali Avv. Marcello Russo e Avv. Luisa
Russo
di Pescara, ha avviato tutte le azioni legali necessarie al fine di tutelare sia i propri interessi ma
soprattutto i principi di legalità, correttezza e trasparenza che devono caratterizzare sempre l’azione
amministrativa.

La sentenza, annullando gli atti illegittimi e ordinando di mettere a disposizione della società quanto
richiesto, ha stabilito la totale legittimità degli atti della FLOEW e l’assoluta infondatezza dell’operato
dell’amministrazione comunale.

Per questo il Comune di Castiglione Messer Marino è stato condannato al rimborso di ingenti spese
processuali.

Ora appare doveroso chiedersi il motivo per cui, in un periodo in cui i Comuni sono martoriati da
gravi ed apparentemente irrisolvibili carenze, come la dissestata viabilità di collegamento e la
possibile perdita di servizi essenziali, la classe politica, che sotto i riflettori sembra prodigarsi
per trovare risorse al fine di risolvere i problemi della comunità, poi le utilizzi in contenziosi
assolutamente inutili operando illegittimamente.

Nel rimarcare che la FLOEW continuerà ad operare facendo propri i principi di legalità, trasparenza ed etica
civica che la contraddistinguono, si ribadisce che non sarà un certo cattivo operato a fermare la sua attività
imprenditoriale.

riceviamo e pubblichiamo

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK