Transumanza d'autunno sul braccio Cervaro-Candelaro e il Tratturo Foggia-Campolato

Antiche vie percorse per secoli da milioni di armenti e da migliaia di pastori provenienti dall'Abruzzo e dal Molise nelle loro periodiche trasmigrazioni estive e autunnali.

| Categoria: Territorio
STAMPA

 

Come ogni anno si ripete la storica transumanza che si snoda lungo il Braccio Cervaro-Candelaro e il Tratturo Foggia-Campolato. Una iniziativa, organizzata dall'Associazione Tratturi e Transumanze presieduta da Michele Pesante, che recupera i valori tra le comunità di Foggia e Pescasseroli, legate da uno storico gemellaggio. 

Antiche vie percorse per secoli da milioni di armenti e da migliaia di pastori provenienti dall'Abruzzo e dal Molise nelle loro periodiche trasmigrazioni estive e autunnali. Il percorso consente di conoscere siti ambientali, storici e religiosi altrimenti non raggiungibili, di intercettare muri a secco, antichi cippi, masserie e una tipica vegetazione garganica dove spiccano colorate distese di fichi d'India. 

Un paesaggio unico, caratterizzato da grandi spazi della Capitanata, dalla Puglia piana, dal fascino della montagna sacra del Gargano, dal Golfo di Manfredonia e in lontananaza dalla bellezza dei Monti Dauni. 

Divenuti ormai un piacevole appuntamento autunnale per tutti coloro che vogliono vivere questa esperienza a stretto contatto con la natura, i percorsi tratturali si propongono come una reale rete di mobilità dolce e un'eccellente proposta turistica, ambientale, culturale e religiosa. Un turismo di qualità, attento, non banale e aperto a tutti. 

Alle 6 del mattino partirà la variopinta carovana di pastori, greggi e cani, decisi a fare ritorno alla propria casa e al proprio ovile. I chilometri voleranno via piacevolmente in un'atmosfera di semplicità e di amicizia. Camminare fa bene e non costa nulla. 

L'evento, in programma sabato 12 ottobre, ha ricevuto il patrocinio nazionale di Italia Nostra. 

Itinerario

Partenza alle ore 6 dalla stazione Amendola. 

Secondo punto di aggregazione: alle ore 8.15, incrocio strada provinciale 72, dopo il campo di Aviazione Amendola prima del ponte sul Candelaro. 

Terzo punto di aggrecazione: ore 9.30, Chiesa rupestre località Villaggio Santa Lucia. 

Località di arrivo: Masseria Signoritto Az. Michele Turco e Famiglia. 

Tempo di percorrenza: 6-7 ore partendo dalla Stazione Amendola. 


 

 

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK